Chi sono

Senzapenna nasce da un’idea un po’ in contrasto con il web: condividere emozioni con le persone e tra le persone. Lo sai perchè? Perchè in questo mondo che corre siamo costretti ogni giorno a dimostrare di essere più forti, più in gamba, più brillanti di tutti gli altri, fuori e dentro la rete. Per questo Senzapenna vuole diventare uno spazio dove esprimersi liberamente, senza paura di sbagliare, dove a volte si riflette, a volte si ride, a volte non si sa.

Molti blogger famosi insegnano che, se vuoi avere un blog di successo, devi trattare di argomenti nei quali sei esperto. Io sono espertissima ad incasinarmi la vita, non so fare altro. Questo è quello che ti racconterò, uscendo dal selciato di tanto in tanto. Se ti va, puoi seguirmi.

Chi sono io?

Quello che ti serve sapere di me è che sono un prodotto degli anni ’80. La mia vita non è stata una passeggiata, ma oggi sto abbastanza bene. Ho avuto la pessima idea di prendere una laurea in materie umanistiche, che però fa sempre figo, e mi piace scrivere.

Provo molta stima per chi dice la verità e non sopporto l’ipocrisia e le ingiustizie, come milioni di altre persone. A volte mi piace far finta di non capire le cose, perchè sono convinta che quando sembri stupido tu riesca veramente a cogliere l’essenza di chi ti circonda.

Ho una famiglia che amo immensamente, e a modo nostro siamo davvero grandi. Non mi piacciono le lenticchie, e nemmeno la carne di cavallo, però morirei per 100 grammi di salmone affumicato. Questo è tutto, credo.

Ah… Mi piace osservare le persone.